La Scena Dischi Records pubblica per la prima volta in vinile tre importanti dischi di Punkreas, Vallanzaska e Porno Riviste

IL MESE DELLA SCENA
Febbraio è il mese della scena!
Per l’occasione La Scena Dischi Records pubblicherà tre importanti dischi.
Tre band storiche che hanno fatto la storia della scena indipendente ed alternativa italiana.
Dischi che vedranno la luce per la prima volta su vinile.
Edizioni a tiratura limitata e numerata (300 copie).
PUNKREAS “FUTURO IMPERFETTO” – (LSD 007)
VALLANZASKA “CHEOPE” – (LSD 008)
PORNO RIVISTE “FINO ALLA FINE” – (LSD 009)
PUNKREAS
“FUTURO IMPERFETTO” – 2008 (LSD 007) 

Link al pre-order: https://www.semplicementedischi.com/it/punkreas-futuro-imperfetto  

Biografia: I Punkreas sono Cippa (voce), Paletta (basso/cori) e Noise (chitarra/cori) e nascono a San Lorenzo di Parabiago nel 1989, distinguendosi nell’underground italiano sin dal primo demo “Isterico”. Il albumd’esordio intitolato “United Rumor of Punkreas” esce nel 1992 e permette alla band di diffondere ulteriormente il proprio nome e quindi a pubblicare, dopo altri tre anni, il albumpiù amato dai fan, ovvero “Paranoia e Potere”. Questo lavoro sdogana definitivamente il gruppo, ponendolo ai vertici del punk/rock italiano, grazie a brani di eterno successo come “Acà Toro”, “Tutti in Pista”, “La composizione del bosco”, etc… Nel 1997 il successo e l’interesse verso la band, portò alla ristampa dei primi due lavori discografici in un unico album intitolato “Punkreas 90-93” e, in un secondo momento, alla pubblicazione del nuovo album“Elettrodomestico”. L’ottimo momento della band si confermò con le esibizioni ai Festival del Teste Vuote Ossa Rotte (che diventerà poi Indipendent Day Festival) e al Vans Varped Tour, solo due tra le tante date importanti in tutta Italia. Nel 2000 il gruppo pubblica un altro album storico, “Pelle”, che grazie alla distribuzione di Universal Music entra nei maggiori canali di distribuzione, accrescendo ulteriormente la fama dei Punkreas. I singoli (usciti anche come movie) “Sosta”, “Terzo Mondo” e “Voglio armarmi” sono tra i brani più amati dai fans. Nel 2000 il batterista Mastino lascia la band e viene sostituito da Gagno. Questo cambio di formazione coincide con l’uscita di “Falso”, un album più sperimentale dei precedenti e ricco di commistioni, tra reggae, ska e rock. Il video del singolo “Canapa”, ri fiutato inizialmente dalle TV, viene poi trasmesso solo in versione censurata. Tra gli altri singoli usciti in quell’anno c’è anche “Toda La Noche”, al cui testo ha contribuito il esecutore degli Ska-P, con cui i Punkreas hanno diviso il palco più volte. Il albumsuccessivo si intitola “Quello che Sei” e viene pubblicato nel 2005, promosso dal video di “American Dream”, realizzato con la collaborazione del comico Max Pisu. Nell’ottobre dello stesso anno i Punkreas figurano nella compilation “GE-2001”, prodotto realizzato in favore della raccolta fondi per i processi seguiti ai fatti del G8 di Genova. Nel biennio 2006-2007 la band pubblica il primo albumdal vivo, intitolato “Live” e collabora con il premio Nobel Dario Fo che li “assume” nel suo intervento alla manifestazione “No dal Molin” contro la base USA a Vicenza. Nel 2008 i Punkreas danno alla luce “Futuro Imperfetto”, altro album molto apprezzato tra i cui singoli spicca “Cuore Nero”, realizzata anche in una versione alternativa arricchita dai violini di Daniele Persoglio. Dalla pubblicazione di questo album, la band torna a calcare centinaia di palchi e nel 2009 celebra i primi tre album con un ulteriore e lungo tour intitolato “Paranoia Domestica Tour”. Durante questo tour, precisamente il 1 luglio 2011, i Punkreas hanno denunciato con un comunicato l’aggressione con gas lacrimogeno subita da parte di un gruppo di Carabinieri in servizio presso l’hotel Eurostar di Nichelino (TO) dove la band alloggiava dopo un concerto. A fine 2012 esce l’ottavo album in studio, “Noblesse Oblige”, che vanta molte partecipazioni tra cui quella di ‘O Zulù dei 99 Posse e di un giovanissimo Fedez. Questo album sancisce la separazione della band dal chitarrista Flaco, sostituito poi da Endriu. Nel 2014, per celebrare i 25 anni di attività, i Punkreas annunciano il XXV Paranoia Domestica Tour e la ristampa dei primi quattro dischi in un cofanetto speciale. Nel 2016 esce il nuovo album in studio intitolato “il Lato Ruvido”. Questo lavoro, arricchito dalle collaborazioni con Lo Stato Sociale, i Modena City Ramblers e Shiva, ha riportato la band agli albori, con sonorità più semplici e meno sperimentali, riavvicinandoli al punk/rock delle origini. Cinque dei dodici brani del albumsono diventati dei video (In fuga, 800588605, Il lato ruvido, Picchia più duro e Salta). Nel 2018 la band collabora con Garrincha Dischi per l’uscita di due EP “Inequilibrio” e “Instabile”, confluiti poi in un unico album, l’undicesimo, completato da altri tre inediti. Anche in questo albumnon mancano le collaborazioni importanti, come quella con Davide Toffolo (Tre Allegri Ragazzi Morti) e con Auroro Borealo. A fine 2019, per festeggiare i trent’anni della band, i Punkreas pubblicano XXX per Universal. Questo album è una raccolta di brani di tutta la loro carriera, con l’aggiunta dell’inedito “Sono Vivo” e della nuova versione di “Acà Toro” realizzata insieme agli Ska-P. La festa dei 30 anni si è tenuta il 25 gennaio 2020, davanti ad un Alcatraz di Milano Sold- Out e ha dato il via ad un tour celebrativo che si sarebbe dovuto tenere durante tutta la primavera e l’estate. A causa dell’emergenza Covid-19 ed al conseguente ridimensionamento di location e possibilità di suonare, i Punkreas hanno deciso comunque di non perdere occasioni per festeggiare i loro 30 anni di carriera, riarrangiando il proprio assetto e portando in tour lo spettacolo “Funny: The Best Story of Punkreas”, uno show musicale che strizza l’occhio al cabaret, formato da racconti esilaranti e grandi classici del repertorio rivisti in chiave unplugged. Nel 2021 per La Scena Dischi pubblicano su vinile il loro “Futuro Imperfetto” con una tiratura limitata di 300 copie numerate a mano.
VALLANZASKA
“CHEOPE” – 1998 (LSD 008)

Biografia: I milanesi Vallanzaska sono il principale e divertente gruppo ska italiano. Attivi ininterrottamente dal 1991 si apprestano a compiere i 30 anni di attività durante i quali hanno prodotto 10 album di inediti. Risale al 1994 il loro primo lavoro “Otto etti di ottagoni netti”. La recensione di RUMORE li descrive: “geniali e bravissimi”. Cominciano subito a fare attività live. Bisogna aspettare il 1998 per vedere “Cheope” (Audiar/Sony), il secondo albumnato dalla collaborazione con Tony Face Bacciocchi e Davide Rossi, anche regista del video omonimo. Il 2001 è l’anno di “Ancora una fetta” mentre nel 2004 danno alla luce “Sisisi Nonono”, con la partecipazione di vari ospiti, da Guido Bagatta a Claudio Batta di Zelig. L’omonimo singolo diventa nel 2005 sigla e musica in studio di “Super Ciro”, programma satirico di prima serata in onda su Italia 1. I Vallanzaska vi partecipano fisicamente anche come cast. Le loro canzoni cominciano ad essere utilizzate anche in altre trasmissioni TV di successo come “Quelli che il calcio…”, “Le Iene”, “Striscia la Notizia” solo per citarne alcuni. Nel 2007 è la volta di “Cose spaventose” un concept album sulla morte in cui lo ska viene mescolato a suoni sperimentali, jazz, swing. Nella composizione “Titanic Orkestar” la band si avvale della collaborazione degli Apres La Classe. 2010: i Vallanzaska presentano “Iporn”, album che contiene “Spaghetti Ska” ed “Expo 2015”, singolo inciso con il bandito Renato Vallanzasca in modo rocambolesco durante un suo raro momento di libertà. Nel 2011 c’è la loro prima raccolta ufficiale per celebrare il loro 20 anni di carriera. I 20 brani di “The best Spaghetti ska 1991-2011” sono scelti dai fan con una consultazione on line che ha sancito anche l’ordine della track list. Il 2014 è l’anno di “Thegenerazione”, un album ricco di canzoni, il video di “Lettera”, composizione sulla Shoah, viene rilanciato dal Tg3, Corriere della Sera, La Repubblica e Il Fatto Quotidiano. Il albumvanta la partecipazione di Ruggero de i Timidi, Tonino Carotone e Gherardo Colombo. La composizione “Zanzare” viene scelta come sigla del programma cult radiofonico di Radio 24 “La zanzara”, condotto da Giuseppe Cruciani e David Parenzo. Nel 2017 viene pubblicato “Orso giallo”, album che contiene lo stralunato singolo “Soia” e brani come “DUBai” in cui la band si cimenta nel dub più estremo. L’ultimo lavoro dei Vallanzaska è “VZK” (2019), un EP contenente sei brani nuovi di zecca e vede la nuova collaborazione con Prince Vibes, tra i più in fluenti produttori reggae e che cura la produzione artistica e il mix dell’intero album. Da “VZK” vengono tratti due video: “Yuri” nel 2019 e il nuovo “Suonare in una band”, 2020. Con migliaia di concerti in tutta Italia e non solo, I Vallanzaska sono nuovamente pronti per festeggiare tutti insieme i 30 anni di attivita’ il 14 Febbraio 2021, dove per l’occasione pubblicheranno “LOVE” una raccolta di tutte le canzoni d’amore scritte dai “Boys from Comasina” in questi primi 30 anni. Sempre nel 2021 per La Scena Dischi pubblicano su vinile il loro albumdi successo “Cheope” (del 1998) con una tiratura limitata di 300 copie numerate a mano.
PORNO RIVISTE
“FINO ALLA FINE” – 1999 (LSD 009)

Biografia: Nati nel 1992 in provincia di Varese, le Pornoriviste hanno pubblicato dischi e suonato per circa 20 anni senza compromessi. Senza mai cedere alle lusinghe del music business. Anche quando tutti erano alla ricerca di qualcosa che suonasse punk rock. Ma loro non suonavano punk rock. Loro erano e sono punk rock! Così, dopo aver respinto le avances di major e network sono sempre andati avanti dritti per la loro strada affiancati sul fronte discografico dalla Tube Records (e da Edel solo per l’ultimo album pubblicato nel 2012). L’apice del loro percorso nel 2001 con l’uscita di “Codice a sbarre”, album che li porta a superare le 15.000 copie vendute e a realizzare un centinaio di concerti in un anno e mezzo. Dal vivo devastanti, i loro concerti hanno sempre sprigionato energia dalla prima all’ultima nota, il pubblico li ha seguiti in massa sempre ed ovunque scatenando la bolgia sotto e sopra il palco dove braccia forti ed amiche hanno sempre saputo gestire gioia, energia ed invasioni di palco. Nessuna divisione tra pubblico e gruppo. I concerti sono sempre stati i concerti di tutti. L’ultimo tour si svolge nel 2015. Nonostante le richieste sempre più pressanti della fanbase per una loro reunion non suoneranno più per quattro lunghi anni. Nell’estate 2019 si ritrovano sul palco di Parabiago per una mini esibizione esclusiva di tre brani per ricordare una grande amica. E sotto al palco c’erano ancora una volta tutti! Per La Scena Dischi nel 2020 pubblicano su vinile “Cosa Facciamo?” e nel 2021, sempre in vinile, “Fino alla Fine”, entrambi i titoli con una tiratura limitata di 300 copie numerate a mano.
TUTTI I TITOLI DISPONIBILI DA APRILE 2021

PRE ORDER DAL 18 FEBBRAIO 2021 SU: http://www.lascenadischi.it e http://www.semplicementedischi.com
Info Line: +39 327 3474707

I primi sei capitoli già editi da ottobre 2020. Molti dei quali sold-out già in fase di pre-order:
MASSIMO ZAMBONI “L’INERME È L’IMBATTIBILE” (LSD 006)
BRUSCO “SI FA PRESTO A DIRE…BRUSCO” (LSD 005)
RITMO TRIBALE “PSYCORSONICA” (LSD 004)
MATRIOSKA “LA DOMENICA MATTINA” (LSD 003)
PORNO RIVISTE “COSA FACCIAMO?” (LSD 002)
GIORGIO CANALI “NOSTRA SIGNORA DELLA DINAMITE SD 001)
Previous post DIEGO RANDOM, da oggi in radio e in digitale il nuovo brano “SILHOUETTE”
Next post Esce oggi in radio e in digitale “Culi Nudi”, il nuovo singolo del cantautore GuidoinarteRoberto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *