ANGELO IANNELLI POEMA VOCALE

ANGELO IANNELLI

POEMA VOCALE

UN BRANO PER TUTTI QUELLI CHE MANDANO VOCALI

INTERMINABILI SU WHATSAPP (O PER I MALCAPITATI DESTINATARI)

Reduce dal suo singolo di maggior successo (DAG, uscito a ottobre 2020), Angelo Iannelli inaugura il suo 2021 con la sua nuova composizione Poema Vocale. Già dal titolo risulta chiaro quale sia il tema del singolo: l’esecutore ha infatti avuto il “momento-eureka” quando proprio mentre canticchiava nella mente la linea allegra e scanzonata che caratterizza il pezzo, il telefono ha vibrato rivelando un messaggio vocale su WhatsApp di ben quattordici minuti. “L’ho ascoltata a salti, era un delirio infinito, insopportabile persino per me. Scriverci su qualcosa è stato automatico, quasi dovuto.” Poema Vocale diventa allora l’occasione di togliersi i classici sassolini dalle scarpe contro gli odiati e sfortunatamente popolarissimi messaggi vocali, ma senza alcuna “pesantezza”. Il singolo si muove su un tono che è al tempo giocoso e vagamente nostalgico, virando su una rievocazione degli anni duemila, quelli a base di feste dove mezzanotte era tardi, ubriacature col Bacardi Breezer, uscite che finivano sempre male e in cui a fine serata il “ma tu che cazzo ti guardi?!” era quasi d’obbligo. È un singolo atipico rispetto al resto della discografia di Angelo Iannelli, ma che mostra comunque un altro e veritiero lato della personalità dell’esecutore, e in fondo cerca anche di portare un po’ di leggerezza e apparente spensieratezza in un momento, come quello attuale, in cui sembra essercene fin troppo bisogno.

ANGELO IANNELLI BIOGRAFIA

Previous post Venerdì 26 marzo esce in radio il nuovo brano dei CAMELIA feat. DONATELLA MILANI, “GUARDAMI”
Next post DAL C.E.T. DI MOGOL ALL’ELOGIO IN MUSICA DELLE PICCOLE COSE: “VOGLIO DIRTI QUALCOSA” E’ IL NUOVO SINGOLO DI PATRICK DE LUCA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *